Frasi Fabio Volo dal libro “Quando tutto inizia” le più significative

Abbiamo scelto per voi alcune frasi di Fabio Volo, tratte dal libro “Quando tutto inizia”, una selezione delle citazioni più belle e significative dal libro
Il romanzo racconta di Gabriele e Silvia, del loro amore clandestino e travolgente e dell’evoluzione di questa loro relazione.
I protagonisti si incontrano per caso in una gelateria e subito scatta l’attrazione. Ma finisce lì.
Poi dopo alcune settimane si ritrovano in una libreria e da allora è tutto un turbinio di sensazioni, emozioni, storie.

Le Frasi più significative

Ognuno di noi ha una serie di vite ipotetiche che si proietta in testa nei momenti di stallo.

Potrebbe anche interessarti:
Frasi Fabio Volo: le più belle selezionate dai suoi libri
LE FRASI E CITAZIONI PIÙ BELLE del libro “Una gran voglia di vivere”

Poche cose mi fanno sentire libero come cantare in auto e prendere l’aria sulla faccia.

Eravamo adulti, ma senza le seccature della vita adulta, senza le responsabilità e gli obblighi. Riuscivamo a provare emozioni profonde, senza mai diventare troppo seri.

La vita di ognuno di noi è piena di astucci che si chiudono segretamente.

Frasi Quando tutto inizia
Mi piace chiederle perché mi ama e mi piace quello che mi risponde sempre: «Quando chiedi a qualcuno perché ti ama in realtà gli stai chiedendo di dirti chi sei».

La mia vita è più bella da quando ci sei tu.

Non esiste una pausa della vita, la vita è una sola.

Quando una persona decide di rompere una relazione, tutto dovrebbe accadere molto lentamente, un passo alla volta.
Sarebbe bello avere la possibilità di vivere una specie di decelerazione.

Ci sono persone che abbiamo sfiorato per breve tempo ma che hanno cambiato qualcosa in noi in maniera radicale. Le incontriamo, in un istante le perdiamo eppure ci rendono migliori o peggiori.

Ci sono persone che abbiamo sfiorato per breve tempo, ma che hanno cambiato qualcosa di noi in maniera radicale. Le incontriamo, in un istante le perdiamo eppure ci rendono migliori, o peggiori. Passano, se ne vanno e hanno la capacità di metterci in braccio al nostro destino. E non è nemmeno la persona in sé, è la magia del momento in cui ci si allinea, come due ascensori che, anche se vanno in direzioni opposte, si trovano per un istante alla stessa altezza.

Scoprire che nel mondo esiste qualcuno con cui ti capisci al volo, senza sforzo, è un piccolo miracolo. Ti senti meno solo.

Mi sono accorto di essere innamorato quando già c’ero dentro fino al collo. È stata una sorpresa, ero convinto che non ne sarei stato più capace. L’ultima volta è stata così faticosa che pensavo si fosse portata via tutto, il coraggio, le possibilità, imprevisti. 

Mi piace chiederle perché mi ama e mi piace quello che mi risponde sempre: «Quando chiedi a qualcuno perché ti ama in realtà gli stai chiedendo di dirti chi sei».

Ci sono persone che abbiamo sfiorato per breve tempo, ma che hanno cambiato qualcosa in noi in modo radicale. Le incontriamo, in un istante le perdiamo eppure ci rendono migliori, o peggiori.
Passano, se ne vanno e hanno la capacità di metterci in braccio il nostro destino.

Essere amati a volte non basta, vogliamo sentirci desiderati

…ho provato ad odiarla, ma alla fine non ci riuscivo. Ci si stanca subito di odiare qualcuno che in realtà si vuole vicino.

A volte capita di ritrovare la sintonia con una persona che ci è sembrata ostile per anni, e quando succede la felicità ritrovata ha un sapore più intenso, perché si ritorna vicini dopo anni di distacco.

Le cose importanti iniziano quando tutto sembra finito. Le cose importanti iniziano quando tutto sembra finito. Me lo ripeteva sempre mio padre, me l’ha detto così tante volte che quando ci penso sento ancora la sua voce. Sono nudo, sdraiato sul letto, con il viso appoggiato al seno della donna che amo. Sento il calore della sua pelle,  il battito del suo cuore, sto bene, come non mi sentivo da tempo.

Secondo il suo contorto ragionamento da fumatore, la sigaretta del mattino era salutare e lo faceva cagare.

Quando incontrava uomini o donne senza mento, Marco si chiedeva sempre come facevano a infilare le federe nei cuscini o a piegare le lenzuola.

Le piante nel viale alberato erano state tagliate tutte allo stesso modo per dare alla strada una prospettiva più pulita. Marco amava pensare che quello che avevano fatto a quelle piante era quello che la società voleva fare con gli uomini. Tutti dritti, ordinati e soprattutto uguali.

Oggi la promessa, così come gli oggetti, è meno eterna, tutto dev’essere consumato e non conservato, se una cosa non funziona la si butta e se ne prende un’ altra. Quella del padre invece era una generazione in grado di riparare ciò che si guastava.

Tra le vecchie fotografie ce n’erano anche di sbagliate, fuori fuoco, o con le teste tagliate a metà. Quante imperfezioni, quante sbavature o sviste. Era tutto più vero. Tutto più a misura d’uomo. L’imperfezione come forma di libertà.

Nei vinili il suono era diverso. Più caldo e preciso. (i giovani d’oggi) mangiano male, scopano male, si drogano male e ascoltano musica di merda, e anche quella la ascoltano male. Nei loro iPhone.

L’amore è … perdere il proprio perimetro, abbattere i confini.

Quando chiedi a qualcuno perché ti ama in realtà gli stai chiedendo di dirti chi sei.

Quando ami una persona, fare un passo indietro significa farne uno avanti insieme. Scopri cose che da solo non avresti mai potuto vedere.

Le persone divorziano sempre e solo per un motivo La donna sposa l’uomo pensando di cambiarlo, ma lui non cambia mai. L’uomo sposa la donna pensando che non cambierà mai, e invece cambiano sempre. Tutte.

Una chiave che apre tanti lucchetti è una super chiave, un lucchetto che si fa aprire da tutte le chiavi non è un gran lucchetto.

Frasi da  Social

Le notti in cui la bellezza dilata il tempo, in cui il presente è così perfetto e lo si indossa così bene che si cominciano a fare promesse, giuramenti, patti, perché quella bellezza fa sentire dentro di sé una spinta verso il futuro.

 “Sarò lì prima ancora che tu cada per afferrarti in tempo.”

Se era fortunato poteva vivere l’emozione meravigliosa che si prova quando legge le parole perfette per quel momento della tua vita.

Si erano abbracciati, l’incastro perfetto di due metà.

“Potrei non mangiare più se potessi annusarti tutti i giorni.”

“Che senso di libertà. Non c’era niente e avevamo tutto.”

10 frasi di Fabio Volo tratte dal suo romanzo «Quando tutto inizia» (Mondadori 2017)
0 0 Votazione
Article Rating
Articolo precedenteIo piaccio perché… Frase di Fabio Volo
Articolo successivoFrasi Fabio Volo: le più belle selezionate dai suoi libri
All’anagrafe Fabio Bonetti, nasce a Calcinate nel 1972. Scrittore, attore, doppiatore, sceneggiatore e conduttore radiofonico e televisivo, inizia la sua inarrestabile carriera nel 1996 su Radio Capital, con Pss pss, passando poi a Radio 2 con Soci da spiaggia, per approdare su Radio Deejay come conduttore del celebre Il Volo del mattino. Il suo esordio in televisione è del 1998, a Le Iene, successivamente lo vedremo in: Candid Camera, Ca’ Volo, Il volo, Il coyote, Smetto quando voglio, Lo spaccanoci, Italo…, Volo in diretta, Che tempo che fa, Untraditional e Untaditional 2 (2018 ). Nel 2003 vive l’esperienza teatrale con Il mare è tornato tranquillo, di Silvano Agosti. Tra il 2002 e il 2016 recita in numerosi film: Casomai, Playgirl, La febbre, uno su due, Manuale d’amore 2, Bianco e nero, Matrimoni e altri disastri, figli delle stelle, Niente paura, Il giorno in più Studio illegale, Un paese quasi perfetto. Ben due le sue esperienze come sceneggiatore: nel 2007, con Uno su due, nel 2011, con Il giorno in più. Tra il 2001 e il 2015 è autore di numerosi romanzi che hanno scalato le classifiche italiane di vendita e sono stati anche tradotti: Esco a fare due passi, È una vita che ti aspetto, Un posto nel mondo, Il giorno in più, Il tempo che vorrei, Le prime luci del mattino, La strada verso casa, È tutta vita.
Iscriviti
Avvertimi
guest
1 Comment
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Team Frasiamo
Admin
8 mesi fa

forse uno dei libri più belli